Sleddog a Bad Kleinkirchheim

Ascolta la lettura dell'articolo     

Tre giornate, ai primi di marzo, tra i monti Nock per questa pratica antica divenuta sport moderno.

Nata in antichità come mezzo di trasporto nei paesi nordici, a partire dalla Siberia e contaminando poi Alaska e Canada, la pratica dell'utilizzo di cani per il traino delle slitte sta riscuotendo notevole successo dopo essersi trasformata in disciplina sportiva con tanto di federazione internazionale.

I giorni 1, 2 e 3 marzo 2013, a Bad Kleinkirchheim, è possibile provare l'ebbrezza della spedizione con la slitta anche da inesperti, sarà infatti guida, un cosiddetto “musher”, a condurre la muta di cani in un suggestivo giro turistico assieme ai veri protagonisti dell'avventura, Sassy e Lena, due vispe femmine di husky.

I partecipanti devono raggiungere il punto di partenza con la funivia fino a circa 1.800 metri di quota. Con le racchette da neve attraversano le ampie distese innevate fino a giungere a un’oasi posta nel mezzo del paesaggio invernale, una rustica baita di montagna, dove viene servita una tipica merenda carinziana e una “frigga”, il tradizionale pasto dei taglialegna. Nel tardo pomeriggio si rientra a valle, ovviamente alla maniera di qui: in slittino.

Il costo riservato a chi abbia effettuato almeno un pernottamento nella regione, è di 65 euro a persona inclusi escursione con le ciaspole, giro con gli husky, spuntino e giro in slitta. Senza alloggio il prezzo è di 99 euro.

Ufficio turistico

Bad Kleinkirchheimer Tourismus Marketing GmbH
Dorfstraße 30
A-9546 Bad Kleinkirchheim
Tel.: +43 (0) 4240 8212 – fax: +43 (0) 4240 8537
Email: info[at]badkleinkirchheim.at

Per approfondire: www.badkleinkirchheim.at

[Foto di copertina di Franz Gerdl; foto in alto a destra di Arno Gruber]

Share

Nessun commento ancora

Lascia un commento


cinque − 4 =