A PRAMOLLO 14 IMPIANTI E 32 KM DI PISTE APERTI PER IL FINE SETTIMANA

Il comprensorio conferma la capacità di offrire grande varietà di tracciati, già da inizio stagione 
È in rapido aumento il numero di piste sciabili nel prossimo weekend (già oltre 32 km) nel comprensorio di Pramollo. La nevicata attesa per questa notte e domani lascia infatti facilmente immaginare l’immediata apertura di ulteriori impianti che si aggiungeranno ai 14 già in funzione.
Ottime notizie per gli appassionati della discesa che sanno di trovare a Nassfeld Pramollo percorsi molto diversi tra loro per lunghezza o difficoltà. Caratteristiche che lo rendono particolarmente attrattivo, grazie alla breve distanza da Pontebba, anche per gli sciatori del Friuli Venezia Giulia.

L’innevamento naturale, favorito dalle precipitazioni degli ultimi giorni, insieme a quello programmato consentono di avere sui tracciati un manto con un’altezza di 70 cm in montagna e di più di 15 cm a valle. Condizioni che rendono ottimale la praticabilità delle piste. A favorire il funzionamento a regime degli impianti ci sono le previsioni di ulteriori nevicate, soprattutto venerdì, e le temperature basse. Per quanti volessero pianificare una giornata dell’imminente week-end sugli sci, le informazioni sono consultabili in tempo reale nella sezione meteo sul sito web www.nassfeld.at.
I percorsi sciabili tra i quali è possibile scegliere, per i più esperti o per i principianti, vanno da piste da 350 metri a quelle da 3600 passando da differenti lunghezze intermedie. Tra le più estese ci sono le rosse FIS-Abfahrt e Familien-Abfahrt, mentre con tratti più brevi sono aperte la Übungswiese-Nassfeld o la Tressdorfer Alm - Übungsgelände II.

Per la località, l’avvio di stagione è stato molto positivo visto il notevole afflusso di presenze.
Solo sabato, al concerto inaugurale sono intervenute 2.500 persone in quello che è si può definire il primo evento “green” di Nassfeld grazie ad un sistema di trasporto sostenibile. Un tema, la sostenibilità, che è concretamente realizzato nel comprensorio, ad esempio nell’impego di 460 moderni cannoni spara-neve che operano con un 20% di risparmio energetico e garantiscono già da anni il completo innevamento delle piste principali entro 5-6 giorni con un ridotto uso di energia.

Share

Nessun commento ancora

Lascia un commento


uno + = 3