La festa dei cavoli della valle di Gitsch

Ascolta la lettura dell'articolo     

Cavoli a non finire domenica 7 ottobre alla dodicesima Krautfest di Weißbriach nella valle di Gitsch (distretto di Hermagor).

Il festival è organizzato dalla comunità di Gitschtaler Weißbriach in collaborazione con le altre principali associazioni del paese che spaziano dal teatro alla musica, dallo sport al canto. Il Krautfest si presenta quindi come un momento di grande festa dove i cavoli sono l'occasione, l'innesco per un evento non solo culinario che inizierà alle ore 9 con la messa per proseguire con il brunch, musica, intrattenimento e giochi con il cavolo come protagonista (come la caccia al tesoro/cavolo).

Le delizie a base di cavoli (come zuppe, pizze, strudel e flekerl) saranno preparate dagli agricoltori locali che esporranno i loro prodotti nelle bancarelle appositamente allestite. Merita specificare che con il termine tedesco kraut non si intendono soltanto i crauti, ovvero il cavolo acido, ma i cavoli in senso lato, di cui la versione acida è soltanto una delle infinite preparazioni gastronomiche.

Durante le ultime settimane prima della festa Weißbriach diventa molto scenografica. Passeggiando per la città ci sono spaventapasseri di paglia in ogni angolo che indicano l’imminente Krautfest. La maggior parte della popolazione prepara diversi  spaventapasseri e il più bello sarà premiato durante la festa.

Share

Nessun commento ancora

Lascia un commento


sei − 4 =