Dalle piste alle terme

Ascolta la lettura dell'articolo     

Dalle piscine del complesso termale Thermal Römerbad i bagnanti possono ammirare le evoluzioni degli sciatori sulle piste, veramente a portata di mano.

Il Thermal Römerbad di Bad Kleinkirchheim è uno dei più bei templi del wellness d’Europa, sorto nel cuore dei monti Nockberge carinziani, direttamente a margine della pista di sci da dove attira nei piaceri romani del bagno e della sauna.

La struttura, in cui la Bad Kleinkirchheimer Thermen GmbH ha investito ben 16 milioni di euro, si articola su 12mila metri quadrati e tre livelli (Romanum, Noricum e Maximum), e presenta un’oasi saunistica di 4mila metri quadrati con un totale di 13 saune.

Tre sono i livelli su cui è possibile vivere questa nuova esperienza dell’acqua e del wellness: nel cosiddetto Romanum domina il tema dell’antica Roma, sia dal punto di vista architettonico che dell’offerta. Il Noricum è ispirato alle tematiche della natura: l’acqua, il bosco, la roccia. Mentre relax ai massimi termini è ciò che promette il livello denominato Maximum, dotato di un bagno di vapore, di una biosauna e di una sauna finlandese e affacciato sul panorama delle montagne carinziane.

Ciascun livello è ispirato a una tematica specifica, il che si rispecchia anche nell’uso di determinati materiali. Sul livello detto Noricum, per esempio, si ritrovano materiali tratti dalla regione montana. Diverse saune, una piscina attrezzata, un wellness bar e un centro di bellezza e massaggi dominano l’offerta. Vi ha addirittura messo radici un boschetto di cembri dei Nockberge. Azzurro, verde e argento sono i colori che caratterizzano questo ambiente. Nel Maximum, al contrario, tutto riluce di piacevoli tonalità oro. Sognare, leggere, lasciarsi andare: la zona relax, il cosiddetto Cubiculum, si articola su due livelli e offre tutto ciò che può invogliare a distendersi e assaporare la pace: aromi rilassanti, musica suggestiva ed un’apposita illuminazione.

Artefice di queste nuove gioie del wellness è un gruppo di architetti divenuto famoso per aver progettato l’Olympiastadion di Monaco di Baviera: il rinomato studio di architettura Behnisch e Partner di Stoccarda.

Per approfondire: www.vondenpistenindiethermen.com

[Fonte foto vondenpistenindiethermen.com e badkleinkirchheim.at]

Share

Nessun commento ancora

Lascia un commento


− 4 = uno