Villacher Kirchtag: folclore tipico da tutto il mondo.

Ascolta la lettura dell'articolo     

Musica, colori, prodotti tipici e birra artigianale: questa è l’imperdibile settimana della Villacher Kirchtag che ogni anno richiama verso Villach migliaia di turisti da ogni parte d’Europa. Festeggiamenti, folclore e goliardia animeranno quest'anno la settimana dal 28 luglio al 4 agosto. 

È l’evento più atteso, una grande festa in cui la città si veste dei costumi tradizionali e si riempie di profumi, musica e colori: il Villacher Kirchtag è la più grande manifestazione folkloristica d’Austria, si tiene nel capoluogo dell’omonima Regione carinziana, a pochi chilometri dal confine italiano di Tarvisio, e quest'anno festeggia la sua 70esima edizione.

Di lunga tradizione, nasce nel lontano 1225, quando l’imperatore Federico II concesse alla città il diritto di organizzare un mercato annuale 14 giorni prima o dopo la festività di San Giacomo. Accolta con grandi consensi, nacque così il primo vero e proprio mercato “Kirchtag” di tutta la Carinzia. Svoltosi per la prima volta nel 1936, il Kirchtag è preceduto da una settimana ricca di tradizionali eventi culturali.

Famosa oltre i confini austriaci, è senza dubbio la più grande e pittoresca festa di costume di tutta la nazione e vanta ogni anno oltre 350.000 visitatori. Le vie del centro, caratterizzate dagli allegri colori pastello degli edifici, per un’intera settimana si riempiono di gruppi musicali folk, i migliori provenienti dalla Carinzia, dal territorio Alpe-Adria e da tutta Europa, che si esibiscono dal vivo su ben cinque palchi. 

Largo  spazio anche ai prodotti tipici locali e a tutte le prelibatezze. Una su tutte la Villacher Kirchtagssuppe, preparata secondo numerose varianti e la cui ricetta segreta è tramandata di madre in figlia. Viene servita con il Kärntner Reindling, il dolce tipico carinziano fatto con lievito, uvetta e cannella. E a fianco dei tipici piatti carinziani, fluisce copiosa la Villacher Bier: a birra famosa anche oltre confine per la sua riconosciuta qualità, ottenuta dall'utilizzo di acqua cristallina, orzo di gran valore, luppolo selezionato e un metodo di produzione tradizionale. Lo stabilimento sorge proprio al centro della città e il pub attiguo sarà una meta immancabile per tutti i cultori della birra.

Da non dimenticare infine le oltre 30 band musicali provenienti da tutta Europa che intratterranno il loro pubblico e lo accompagneranno in balli e danze.

La festa culminerà il 3 agosto con la sfarzosa e pittoresca sfilata che si snoderà per le vie della città e alla quale prenderanno parte migliaia di persone di tutte le regioni dell’Alpe Adria, vestite naturalmente con abiti tradizionali dai colori vivaci. Il via alle 17.00 con più di 70 gruppi in vestiti tradizionali provenienti non solo da Austria e Italia, ma anche da Slovenia, Germania, Spagna, Grecia e addirittura dalla Georgia. 

Un evento internazionale, dove le diverse radici geografiche si uniscono in una grande festa di colore e allegria.

Info

www.villacherkirchtag.at

Share

1 Risposta

  1. … città carinziana. Nel quadro dei rapporti cordiali tra le due città, gemellate dal 1979, la delegazione austriaca presenterà come ogni anno a Udine la sua festa tradizionale, il “Villacher Kirchtag”, la più grande sagra di tutta l’Austria. Come di consueto gli ospiti carinziani, vestiti con i paramenti tradizionali, procederanno al rito della spillatura della birra .

Lascia un commento


+ nove = 18