Sci, benessere e tradizione: Villach si prepara all’inverno

Ascolta la lettura dell'articolo     
.

C’è un luogo non lontano dal confine italiano di Tarvisio, dove l’inverno è più che mai “caldo” e variegato. Villach unisce sport, natura, benessere e folklore, il tutto condito dalla tradizionale ospitalità carinziana.

Che si tratti di un weekend o della classica settimana bianca, sono numerose le proposte per la stagione sciistica ormai alle porte, dalle piste per una tintarella sugli sci, al campeggio  invernale fino ad arrivare alle nuovissime KärntenTherme di Warmbad-Villach, dove l’innovazione si fonde alla tradizione. Naturalmente non mancano i caratteristici mercatini di Natale, originali stand dove acquistare doni sicuramente unici e apprezzati dai propri cari.

Villach è la meta ideale per le vacanze di chi, durante i mesi più freddi, non vuole rinunciare all’attività all’aria aperta e allo sci. Tre comprensori accontenteranno le esigenze di grandi e piccini, esperti e principianti, per giornate all’insegna di divertimento. Si parte con l’Alpe Gerlitzen che, con i suoi 60 chilometri di piste, è il paradiso per gli instancabili dello sci e per chi ama la tintarella anche d’inverno. Tredici delle sue piste, ribattezzate “Stella Ronda”, hanno infatti la particolarità di formare un vero e proprio circuito “a margherita” per un totale di 35 chilometri dove si può sciare nella direzione del sole, spostandosi in senso antiorario da est (al mattino) al versante ovest (nel pomeriggio), con una sosta di tanto in tanto in uno dei rifugi dove gustare un pranzo tipico, scaldarsi con una tazza di te o lasciarsi tentare dai golosi dolci tradizionali.

Per tutti gli amanti della natura incontaminata è irrinunciabile l’escursione di sci alpinisti, escursionisti e fondisti al nuovo rifugio Gipfelhaus, in vetta al monte Dobratsch, parco naturale e paradiso del turismo ecosostenibile. A quota 1.732 metri il parcheggio Rosstratte, facilmente raggiungibile anche con i mezzi pubblici, è il punto di partenza strategico dei percorsi di diversa difficoltà, con cui si può arrivare in cima e al Gipfelhaus. Qui, dove la modernità si fonde con la tradizione, si potranno gustare saporiti piatti della cucina carinziana.

E per i più “garaioli” il Dreiländereck e il 3-Länder-Jet che porta velocemente gli sciatori fino alla cima a quota 1506 metri, in tutta sicurezza e comodità. “Dreiländereck” significa angolo delle tre nazioni, in quanto il monte si trova esattamente tra Austria, Italia e Slovenia. L’apertura della stagione sciistica sull’Alpe Gerlitzen è prevista per il primo dicembre, mentre per il Dreiländereck si dovrà aspettare fino all’8 dicembre.

[In copertina, rifugio sul Gerlitzen. Nella foto in alto a destra il Dobratsch.
Fonte foto Vi-Fa-Os Tourismus - region-villach.at]

Share

Nessun commento ancora

Lascia un commento


3 − = due